Ristrutturazione e costi

Pubblicato Da: Sara Piccolini In: News Arredamento Su: lunedì, gennaio 29, 2018

Quando si decide di ristrutturare la propria abitazione, la prima cosa a cui si pensa, e di sicuro la prima preoccupazione che si ha , sono i costi .  Questo perché spesso, ai vari interventi che si vorrebbero fare , bisogna anche aggiungere gli imprevisti che inevitabilmente si presenteranno durante i lavori e che rendono difficile effettuare a priori una reale stima dei costi .  

Ecco quindi una serie di punti da tenere presenti nel momento in cui si decide di iniziare una ristrutturazione e un'idea di massima su quelli che potrebbero essere i costi ( tenendo sempre presente che possono esserci rilevanti differenze a seconda del luogo in cui si trova la casa ; della sua tipologie e dei materiali che si intenderà usare ) .

  1. Demolire e Ricostruire : in linea di massima si può dire che il costo per la fase di demolizione e smaltimento macerie si aggiri sui 40 euro / mq , ai quali vanno aggiunti altri 40 euro / mq per le eventuali ricostruzioni in laterizio e 50 euro per quelle in cartongesso. Inoltre , altri 45 euro / mq per intonaco e pittura , 55 euro / mq per eventuali controsoffitti e circa 40 euro / mq per la posa dei rivestimenti verticali.

  2. Pavimenti : tutto dipende dai materiali . Si va dai 10 euro / mq per le piastrelle , ai 20 euro / mq per il gres , fino ai 30 e più euro / mq dei vari tipi di parquet.

  3. Infissi : bisogna calcolare circa 300 euro ( acquisto e montaggio ) per ogni porta a battente e finestra , tenendo presente anche qui che i materiali comportano differenze anche notevoli : pvc e alluminio hanno gli stessi prezzi , il legno invece ha costi maggiori. Per una porta a scrigno , con tutti i lavori necessari , saranno necessari circa 500 euro. Per infissi blindati bisogna mettere in preventivo una spesa di circa 1800 euro.

  4. Impianti : almeno 300 euro per quello idraulico ; 60 euro per ciascun punto luce per un impianto elettrico certificato ; 250 euro per ogni punto termico per l'impianto di riscaldamento ; 600 euro l'impianto del gas ; tra i 1000 e i 3000 euro per la caldaia ( a seconda che sia a metano, a condensazione o a tenuta stagna ) ; circa 600 euro , tra acquisto e montaggio , a split per l'impianto di condizionamento.

  5. Sanitari : vanno calcolati sia l'acquisto di nuovi elementi che i lavori di posa. Solitamente per i sanitari , la vasca e il lavabo si spendono circa 1000 euro più altri 300 euro per la rubinetteria e 500 euro per i lavori di posa.

  6. Arredi : per arredare casa , oggi , si possono trovare soluzioni originali e di gusto senza dover spendere cifre esorbitanti . La cosa fondamentale è avere chiari dall'inizio lo stile e la qualità che si desiderano . I tre principali stili di arredamento sono : classico , moderno e rustico. Per arredare una casa in stile classico , mantenendo una buona qualità dei mobili , sono necessari almeno 20.500 euro ( un divano in stile classico ha prezzi che partono dai 3.000 euro ) . Per uno stile moderno , invece , esistono talmente tante variabili che il costo può oscillare dai 10.000 ai 20.000 euro ( un divano in stile moderno si può trovare a partire dai 2.000 / 2.500 euro ) . Per una casa in stile rustico potrebbero essere necessari tra i 10.000 e i 12.000 euro ( un divano in stile rustico ha prezzi che partono dai 300 euro ) .

Vai Su